Ancora in calo i prezzi dell’oro

Ancora un ribasso per l’oro, che è stato quotato ieri al fixing di Londra a 435,80 dollari l’oncia, in ribasso rispetto ai 437 dollari della chiusura precedente. L’aumento inatteso delle scorte di greggio Usa ha determinato un forte calo delle quotazioni del petrolio, scese a New York sotto i 57 dollari. Il ministro venezuelano dell’Energia, Rafael Ramirez, ha intanto detto ieri che un eventuale nuovo aumento della produzione di greggio «non servirà in alcun modo» a far scendere i prezzi del petrolio.