Ancora gettonata Atlantia

Avvio di settimana incerto per Piazza Affari, con scambi che non hanno raggiunto i 5 miliardi di controvalore. Cedono soprattutto gli indici generali (Mibtel e S&P/Mib), mentre si rafforzano il Midex e l’AllStars, a conferma di un interesse dei compratori rivolto a settori secondari del listino azionario. Pochi gli spunti di rilievo: tra i bancari emergono Azimut (più 3%), l’unica Sgr con raccolta positiva in settembre; sprint anche per Finnat (più 4,3%) per la rivalutazione in bilancio della quota del London Stock Excange. Bene anche Tiscali (più 4,9%), dopo l’acquisto delle attività di Tele2; salgono Parmalat (più 2,7%), Bulgari (più 1,8%); si rafforza Alitalia per un previsto ampliamento di interesse per il controllo della compagnia. Sempre gettonate Atlantia e del tutto trascurate le blue chip industriali e bancarie.