Ancora guai per la Qantas: atterraggio d'emergenza Un 747 fermo a Singapore

Due guasti in due giorni per quella che è considerata la compagnia aerea
più sicura al mondo. Dopo il problema a un Airbus A380, è toccato a un Boeing 747 della compagnia australiana con 412 passeggeri che è dovuto atterrare per
un guasto al motore

Singapore - Due avarie in due giorni per la compagnia aerea più sicura al mondo, l'australiana Qantas. Un Boeing 747 della linea aerea australiana ha effettuato un atterraggio di emergenza a Singapore, da dove era decollato pochi minuti prima, per un problema ai motori: è quanto riporta una televisione locale. Il Boeing 747-400, con 412 passeggeri e 19 membri dell'equipaggio, era partito dalla città-stato diretto a Sydney quando, avvertito il problema subito dopo il decollo, è rientrato alla base, atterrando al Changi Airport senza alcun problema

Ieri un guasto su un Airbus Giovedì era stato un Airbus A380 della stessa compagnia di bandiera australiana, decollato sempre da Singapore, a dover rientrare per un guasto ad uno dei motori: la Qantas ha deciso di fermare la flotta degli A380 - motorizzati dalla Rolls Royce - fino a che le cause del problema non verranno accertate. Problena che deve essere attribuito ad un "cedimento materiale o a un difetto di progettazione" piuttosto che ad una scadente manutenzione. A dirsene convinto è stato l’amministratore delegato della compagnia aerea australiana, Alan Joyce, che ha attribuito quanto avvenuto - il primo incidente di questo tipo avvenuto ad un A380, il più grande aereo passeggeri, da quando è entrato in servizio, nel 2007 - "ad una questione interna al motore". Il velivolo era in servizio da 2 anni ed aveva accumulato 8.165 ore di volo. Ian Sangston, dell’ufficio sicurezza aerea australiano, ha reso noto che le due scatole nere sono arrivate a Sydney e già sono stati raccolti dati molto importanti: "Sembrerebbe che le indicazioni sul malfunzionamento del motore siano iniziate 4 minuti dopo il decollo". La Qantas ha deciso di tenere a terra per precauzione o suoi A380 ma i velivoli potrebbero tornare in servizio entro un paio di giorni.