Ancora un’impennata dei prezzi: in un anno aumento del 2,1 per cento

A giugno l’inflazione a Roma continua a salire rispetto allo stesso mese dell anno 2006, attestandosi sul +2,1 per cento, con un aumento congiunturale dello 0,1. È quanto risulta dai dati resi noti dal Servizio prezzi dell’assessorato alle politiche economiche del Comune di Roma. Dal confronto con il mese di maggio 2007 gli aumenti più consistenti si osservano per stabilimenti balneari (+7,6 per cento), pacchetti vacanze tutto compreso (+4,8), trasporti aerei (+2,9), carburanti e lubrificanti (2,5), fiori e piante (+2,3), trasporti marittimi e per via d’acque interne (+2,1). Si registrano invece diminuzioni per le apparecchiature e materiale telefonico (-6 per cento), apparecchi per il trattamento dell informazione (-4,9), gli alberghi e altri servizi di alloggio (-1,5) e gli apparecchi fotografici e cinematografici (-1,2). Sulla variazione dei prezzi, rispetto al mese di maggio, hanno pesato in particolare i rincari dei prezzi dei carburanti e lubrificanti, di ristoranti, bar e simili, dei pacchetti vacanze tutto compreso e di pane e cereali. Hanno contribuito invece al rallentamento dei prezzi, gli alberghi ed altri servizi di alloggio e le apparecchiature e materiale telefonico.