Ancora incuria e sporcizia vicino alla casa di Colombo

Sono un genovese che passa almeno 5 o 6 volte al giorno in piazza Dante e sul marciapiede della Casa di Colombo e tutte le volte si scandalizza di come viene trattato dall'amministrazione comunale il monumento simbolo di Genova . Ho già inviato diverse E-mail al Sindaco, ai Vigili, ai Carabinieri, alla Regione ed al Giornale che ha anche pubblicato alcune mie lettere, ma senza risultato.
Chiedo se è possibile fare un servizio. È da più di una settimana che giacciono dei sacchi neri della spazzatura (ad oggi 3 ) vicino alla siepe della cancellata della Banca D'Italia. Ho saputo da qualche giardiniere che tante volte trattasi di refurtiva, sono stati trovati portafogli e documenti.
Da quando hanno tagliato le piante a fianco alla fermata del bus, è spuntato di tutto e non viene mai rimosso, forse non è di competenza di nessuno. Gli stipiti della porta a fianco a quella della scala da diverso tempo sono trattenuti da impalcature.
Tenete presente che forse è il monumento più fotografato di Genova. I giardini del chiostro sono sempre pieni di cartacce, spazzatura e la siepe e la cancellata Banca D'Italia viene usata come WC. Forse potreste rendervene conto se passaste a piedi per andare in ufficio e forse potreste anche monitorare da lassù cosa avviene specialmente la sera.
Grazie per quello che farete
Giovanni Beverini