Ancora nel mirino la comunità cristiana

Non c’è pace per la comunità cristiana della Striscia di Gaza. Sabato scorso una scuola è stata oggetto di un attacco di alcuni uomini che, dopo aver malmenato le guardie, hanno rubato un autobus dell’istituto gestito dalla Chiesa Battista.
Da quando Hamas ha preso il controllo della Striscia, quasi un anno fa, gli attacchi ai circa 3mila palestinesi che compongono la comunità del territorio sono in continuo aumento. Nell’ottobre 2007, un palestinese cristiano che lavorava nella scuola presa di mira sabato era stato addirittura ucciso, mentre nei mesi scorsi prima era stata incendiata una libreria cristiana e poi una bomba era esplosa nelle vicinanze di un altro edificio scolastico.
Anche in Egitto ci sono stati tafferugli fra i monaci copti e la popolazione. La contesa per un appezzamento di terreno è degenerata in uno scontro a fuoco: un musulmano è morto e due religiosi sono stati feriti. Tre monaci cristiani erano stati sequestrati dopo gli scontri ma sono stati liberati dalla polizia locale.