Ancora una notte di sangue sulle strade: tre incidenti mortali nel giro di poche ore

Tre incidenti mortali nel giro di poche ore venerdì notte. Al km 15 della Tuscolana, in direzione Frascati, all’alba ha perso la vita un uomo di 34, di Colle Pizzuto: la sua utilitaria si è rovesciata scontrandosi contro il guard-rail mentre rincasava. Altra vittima a Civitavecchia, dove un infermiere di 42 anni, Giuseppe Brunori, è morto nello stesso ospedale dove prestava servizio da anni a causa delle ferite riportate in un incidente avvenuto venerdì notte in via Pietro Nenni, nel centro abitato. L’uomo stava tornando a casa a bordo di uno scooter Liberty 250, quando ha perso il controllo del mezzo, che è sbandato ed è finito contro uno dei pali dell’illuminazione. Secondo i testimoni lo scooter procedeva a bassa velocità e dopo l’urto e la conseguente caduta l’uomo era lucido e non sembrava aver riportato gravi ferite. Al pronto soccorso le sue condizioni si sono progressivamente aggravate, a quanto pare, a causa di un’emorragia interna.
L’altra tragedia si è verificata a Borgo Sabotino, in provincia di Latina. La vittima è Alessio Serafini, 21 anni, di Nettuno. Era alla guida di una Smart che poco dopo le 23, ha cappottato. Con il conducente nell’auto c’era un amico, Andrea Vaudi, di 20 anni, che attualmente è ricoverato in condizioni non gravi all’ospedale di Anzio. Dopo l’incidente il giovane, in stato di shock, ha camminato per alcuni chilometri prima di essere trovato dai soccorritori del 118. La vittima e il ferito sono stati poi identificati solo a notte inoltrata.