Ancora sciacalli in azione in un negozio in via Venti

Ancora episodi di sciacallaggio dopo l’alluvione di venerdì che ha messo in ginocchio la città. Dopo i finti volontari che l’altro giorno confondendosi tra l’esercito degli spalatori hanno tentato di saccheggiare i negozi colpiti dall’onda d’acqua e che i carabinieri hanno «salvato» dal linciaggio, lunedì le volanti della polizia sono intervenute per un furto in un negozio di via XX Settembre rimasto chiuso per tutto il fine settimana a causa dei danni per il nubifragio. Al momento della riapertura, lunedì, la dipendente del centro Snai si è accorta che dal locale mancavano sette apparecchi slot-machine e due cambia monete erano stati forzati e privati dell’incasso.
Secondo una prima ricostruzione i ladri hanno probabilmente avuto accesso da un’uscita di sicurezza, dove hanno fatto un foro con un flessibile.
Sempre lunedì pomeriggio, gli agenti della Questura sono intervenuti in un negozio di via Fiasella dove, durante la pausa pranzo, i ladri hanno forzato la porta ’ingresso in vetro e hanno portato via dal magazzino due computer portatili, tre palmari, computer touch screen e un iPad.