Ancora un sequestro di fuochi d’artificio

Tre tonnellate di fuochi proibiti, tra cui bombe carta, cilindri di fuoco, palle esplosive cinesi e cariche detonanti, sono state sequestrate a Guidonia dalla Guardia di Finanza di Tivoli. I fuochi illegali, altamente pericolosi, sono stati trovati in una fabbrica di fuochi d’artificio di Guidonia e per il proprietario P.P., un 50enne romano, è scattata la denuncia per fabbricazione e commercio illegale di materiale esplodente. Il materiale era ammassato in locali angusti, contro le prescrizioni di legge, ed i manufatti artigianali erano privi di etichetta descrittiva.