Ancora sgomberi: liberato appartamento a Quarto Oggiaro

Vigili urbani e polizia sgombera un alloggio del comune occupato illegalmente. De Corato: "Prosegue la lotta all'illegalità"

Agenti del Settore Sicurezza della Polizia locale, insieme a un contingente della Polizia di Stato, hanno liberato un appartamento di proprietà comunale al civico 30 di via Pascarella, zona Quarto Oggiaro. L’alloggio, situato al piano rialzato, era occupato abusivamente da una coppia di italiani, già denunciati all’autorità giudiziaria. Si tratta di un uomo di 40 anni nullafacente, già noto alle Forze dell’ordine, e una donna sui 34. Aler ha provveduto a sigillare l’appartamento. L’intervento, che rientra in un piano programmato, è avvenuto alle 7.30 e si è svolto senza difficoltà. Gli occupanti abusivi sono andati ospiti da parenti. Aler ha provveduto a liberare l’appartamento da mobili, che sono stati depositati in un magazzino, ove resteranno per sei mesi. "Non si arresta - spiega il vice sindaco De Corato - la linea di fermezza del Comune nei confronti degli occupanti abusivi di immobili. E con questo intervento rinnoviamo il segnale di legalità anche in quartieri più caldi della città. A testimonianza che a Milano non deve vigere la legge del più forte. Perché chi con prepotenza e inganno priva della casa famiglie e cittadini bisognosi che hanno fatto richiesta e sono in attesa, non potrà mai essere tollerato né legittimato dal Comune". Basti dire che nel 2009, sono stati 1.048 gli interventi contro questo fenomeno, che hanno portato a recuperare 548 alloggi da parte di Polizia Locale e Aler. Solo in gennaio, invece, sono state 43 le abitazioni recuperate. Gli interventi proseguiranno anche nei prossimi mesi, secondo un programma che è stato concordato e condiviso con Prefettura e Questura.