Ancora su Obama, il messia figlio dello zio Tom

Caro Granzotto, secondo lei possiamo sperare che con le vacanze di Natale cessino anche le analisi sul «fenomeno Obama» di cui sono pieni giornali, radiogiornali, telegiornali, Porte a Porte e AnniZero? E per entrare nello specifico, c’è speranza che i politici e gli intellettuali di sinistra la smettano di dire stupidate attribuendo al futuro presidente americano una quantità industriale di doti miracolose e la capacità di trasformare il pianeta in un giardino dell’Eden? Ma non si vergognano di spararle così grosse?