Ancora troppi gli animali abbandonati

Torna la campagna «Se lo abbandoni il bastardo sei tu». Con una sfilata di cani meticci e non solo che si terrà domani alle 15 al Parco Gino Cervi di Vigne Nuove: iscrizione gratuita un’ora prima. E poi ancora: mercatino, mostra fotografica, area ristoro, spazio bimbi, gadget, associazioni animaliste e ambientaliste, adozioni (anche a distanza), artigianato. Con l’occasione saranno presentati anche i randagi ospiti del rifugio «La Nuova Cuccia» in attesa di adozione, accuditi dai volontari dell’associazione QuintoMondo.
A promuovere la «Giornata dedicata agli amici a 4zampe» è il vicepresidente vicario del Consiglio provinciale di Roma Bruno Petrella, che precisa: «Il numero degli abbandoni di cani e gatti continua a crescere. Solo nel Lazio sono stimati fra i 50 e i 100mila cani senza famiglia. E dei 300.000 felini della Capitale, 120.000 sono domestici, mentre gli altri 180.000 vivono per strada. Un animale abbandonato rischia di finire nel giro dei combattimenti clandestini, nei laboratori di vivisezione, nei piatti di certi ristoranti. E se investito, oltre a terminare tragicamente la sua vita, rischia di provocare incidenti mortali. Il sogno è quello di vedere tutte le Istituzioni unite in nome dell’amore per gli animali, per lottare insieme alle associazioni e a tutto il mondo del volontariato». La risposta non si fa attendere. Il presidente della Provincia di Roma Enrico Gasbarra e la delegata del Sindaco di Roma ai Diritti degli Animali Monica Cirinnà plaudono all’iniziativa. «Simili campagne contro gli abbandoni - ha detto Enrico Gasbarra - sono da promuovere e incentivare. Come Provincia di Roma abbiamo sempre dimostrato grande attenzione alle tematiche animaliste». E Monica Cirinnà: «Il Comune di Roma approva simili iniziative sociali a favore degli animali - ha aggiunto Cirinnà - nell’auspicio che gli abbandoni della prossima estate non dilaghino».