Andar per lucciole alla scoperta di un Parco

Nelle notti di maggio brillano ancora le lucciole? Pare di sì, gli sciami volano proprio nel parco agricolo sud di Milano. Una «lucciolata» è al centro delle iniziative che si svolgeranno da oggi fino al 5 giugno, in occasione della «Giornata europea dei Parchi» che si è celebrata ieri in tutto il nostro continente.
Per sottolineare l’importanza dell’estesa area periurbana milanese, l’oasi verde più grande d’Europa, la Provincia ha promosso una serie di eventi, a contatto con la natura, «in linea con le antiche tradizioni che traggono linfa dalle nostre radici culturali. Non devono andar perdute soprattutto nei giovani e nei bambini. In questi due anni - ha commentato il presidente della Provincia, Guido Podestà - il nostro ente ha potenziato gli sforzi nel pieno convincimento che sia fondamentale per il territorio promuovere azioni concrete per la salvaguardia della biodiversità, soprattutto in vista dell’Expo».
Uno dei fulcri del programma sarà l’Abbazia di Chiaravalle, dove si terranno i laboratori creativi. Si svolgono da giovedi 27 al 4 giugno incontri per i bambini con i monaci, per far conoscere ai piccoli i segreti dei lieviti e delle farine con cui si impastano le focacce per il forno a legna. Sabato 28, invece, partendo sempre dal monastero, si snoderà una passeggiata per raccogliere piante e fiori officinali, allo scopo di apprendere i benefici e i vari impieghi delle erbe in pomate e elisir. Più nutrito ancora il calendario di domenica 29. Darà inizio alla festa una visita guidata al complesso monastico (ore 10.30), fondato nel 1135 da S. Bernardo, abate di Clairvaux, per giungere fino al prospicente mulino ad acqua. Pranzo con i prodotti preparati dai monaci cistercensi, cui seguirà un concerto di musica barocca dell’Orchestra Verdi di Milano (ore 17.30).
Per chi, invece, volesse muovere le gambe, sempre domenica, potrà partire per una passeggiata di ricognizione nelle bellezze del parco agricolo o per una biciclettata che, prendendo inizio dalla Stazione Centrale, si avvierà verso Carpianello, per continuare verso Mediglia e Bustighera. Da Zoate, costeggiando l’Addetta, si arriverà a Paullo per attraversare il Punto parco Casa dell’Acqua. Raggiunta la frazione di Conterico e di Settala, si continua fino alla Riserva Naturale delle Sorgenti della Muzzetta. Visita alla Cascina Benzo, all’Oasi di Carengione, la Cascina Monasterolo, San Martino e Zeloforomagno. Si rientra nel centro milanese da San Donato, passando per Bolgiano.
Domani e venerdì, invece, la Provincia ospiterà a palazzo Isimbardi nella Sala degli Affreschi, il sesto meeting internazionale dedicato ai parchi periurbani, «Periurban project», a cui partecipano i rappresentanti europei, in nome dell’obiettivo comune di individuare strategie condivise per il buon governo delle aeree periurbane. È fondamentale l’importanza che queste rappresentano in quanto elemento di conservazione degli ambienti naturali nel rapporto tra città e campagna.
Ma la magìa di tutto il progetto, chiamato «Parco nel Parco», sta nei due appuntamenti destinati ai piccini. Domani c’è il «Concerto dei gracidii», un percorso che all’imbrunire condurrà i bambini alla scoperta dei suoni più belli della natura. Dopodomani, invece, si andrà a scovar lucciole, magnifiche protagoniste di uno dei più emozionanti incantesimi della nostra infanzia.