«Andarmene? Non accetto ricatti dalla politica»

L’assessore: «Passare con il centrosinistra? Sono solo fantasie»

«Dimissioni? Non mi farò dettare i tempi da certa politica. Se le darò sarò io a decidere quando».
Assessore Goggi, sindaco e partiti d’accordo. Non si sente scaricato?
«Sapere chi sta con chi mi interessa solo fino a un certo punto».
Durante il vertice si è detto che la conferenza stampa è stata un equivoco tra lei e il sindaco.
«Le cose tra me e il sindaco sono state chiarissime».
Il sindaco dice le bugie?
«Ma come osa fare una domanda come questa?».
I partiti vi hanno commissariato?
«Questa è una vostra conclusione».
Intanto i lavori per l’isola ambientale dei Navigli non partono.
«Porteremo gli interventi al Comitato attuatori perché siano valutati tecnicamente».
Deluso?
«Non vorrei che per colpa di certa politica fossero ancora i residenti dei Navigli a pagare. Certo ora le strade rimangono terra di nessuno per parcheggi di rapina».
Perché Albertini non appoggia più il progetto?
«Ne abbiamo parlato a lungo. Avrà le sue ragioni».
Politica?
«Penso di sì. Forse dettate dalla politica e dall’opportunità».
Dicono che lei sia pronto a saltare dall’altra parte.
«Fantasie messe in giro ad arte. Non ho nessuna intenzione di andare da nessuna parte».
Sicuro?
«Quando mi sono state avanzate proposte interessanti le ho rifiutate. Ho lavorato sette anni con Albertini e continuerò a farlo».
Nonostante La Russa e An?
«Non sono nato a Paternò, ma a Lecco. Lì siamo abituati a barcamenarci tra Don Rodrigo e i Don Abbondio».
Che fa, allude?
«Don Rodrigo si è portato anche i bravi alla conferenza stampa. Di Don Abbondio è piena la Cdl».
Ora che farà?
«Visto che ci siamo proseguiamo. Continuerò ad andare in giro con il mio sacco di cose buone da fare per la città. Poi magari arriverà la peste».