«Andersen Festival» tra fiabe, clown e artisti di strada

È partito a Sestri Levante il «14° Andersen Festival», fino a domenica 29, con i suoi cento e più eventi aperti al pubblico e gratuiti. Ieri a inaugurare la kermesse è stato il tradizionale corteo dei bambini delle Scuole di Sestri Levante, che festosamente hanno invaso le strade e le piazze di Sestri. Il via agli spettacoli nel pomeriggio, con le performance dei bambini protagonisti dei laboratori che si tengono a Sestri durante l'anno, alle 16.30 al Convento dell'Annunziata, e alle 18.30 al teatro Conchiglia. La sezione Narrazioni, da sempre tratto distintivo del programma, avrà come cornice la splendida Baia del Silenzio con un doppio appuntamento - all'ora del tramonto e alle 21. Oggi ci sarà Paolo Hendel con «Il tempo delle susine verdi», sul tema dell'amore, Tiziano Scarpa con i Marlene Kuntz per un onirico Show dei tuoi sogni, e David Riondino con Dario Vergassola, domani in uno spettacolo pensato appositamente per l'occasione A dare il senso della festa, ad animare le strade e le piazze e il palco sul mare con i loro spettacoli fuori dai luoghi convenzionali saranno le nove compagnie di teatro di strada, da tutta Italia e da Francia, Canada, Australia, Giappone, Spagna: a partire dal pomeriggio il pubblico potrà divertirsi con l'ironica e magistrale arte clownesca di Dado, il cocktail di giocoleria e rap dei Funny Bones, lo spettacolo d'ispirazione anni ’20 di Cie Bluffonne, le evoluzioni aeree del duo femminile Tàkiti, la «strana coppia» di clown Oskar e Strudel, lo stralunato clown Hiltoff e il giocoliere Yuriy Longhi. Tanti anche gli spattacoli di burattini e animazioni per i più piccoli.