Un anello «mandrogno» per Michelle Obama

La futura first lady degli Stati Uniti, Michelle, porterà un anello realizzato in Piemonte, a Valenza, in provincia di Alessandria. Barak Obama, ha infatti deciso di regalare alla moglie un gioiello in oro nero graffiato con diamanti fatto realizzare presso l’azienda «Giovanni Bosco» presente oltreoceano con propri rappresentanti.
Modello e costo dell’anello restano ignoti. Barak Obama intende fare il dono alla moglie per ringraziarla del sostegno ricevuto in campagna elettorale all’insediamento della coppia presidenziale alla Casa Bianca. Sul monile che ha fatto rimbalzare il nome della «Gioielli Bosco» sulle riviste di vari Paesi, l’artigiano Giovanni Bosco, fondatore dell’impresa nel 1964, si limita a ripetere che «si tratta di un modello unico».
L’azienda, che vanta due milioni di fatturato di euro l’anno, si avvale della collaborazione di dodici dipendenti, è specializzata nella creazione di gioielli in oro graffiato.
È tanto specializzata che realizza non oltre cento anelli e altrettanti bracciali ogni anno. Tutti rigorosamente «pezzi unici».