Gli angeli dei turisti? Volano a bordo di monopattini

Sono sedici, parlano 6 lingue (inglese, francese, tedesco, spagnolo, cinese e giapponese), e sono «angeli». Ma invece delle ali ciò che li renderà facilmente riconoscibili sono i futuristici segway giallorossi su cui si muoveranno. Perché di angeli si tratta, ma di angeli per turisti. In grado di risolvere tutti i loro problemi e per questo reperibili almeno fino all’8 gennaio nelle principali aree di accoglienza e di fruizione turistica della capitale, dal Campidoglio a piazza di Spagna e via dicendo, ogni giorno, weekend inclusi, dalle 9 alle 19.30.
In pratica dei Punti informativi turistici ambulanti, grazie ai caratteristici monopattini elettrici carenati a mo’ di biga con i colori e lo stemma del Comune di Roma che si muovono alla velocità di punta di 6 chilometri all’ora, ovvero come un pedone a passo sostenuto.
I «Tourist Angels», il nuovo servizio approntato dall’amministrazione comunale, sono stati presentati ieri a palazzo dei Conservatori dal sindaco Gianni Alemanno, dal suo vice Mauro Cutrufo e dai presidenti delle commissioni Cultura e Turismo Federico Mollicone e Alessandro Vannini. «Si tratta di una sperimentazione simpatica, diretta e divertente - ha detto il sindaco che in piazza del Campidoglio si è anche cimentato in un giro di prova - che dà l’idea che ci prendiamo cura dei turisti. Il modo migliore per far sentire loro un rapporto di amicizia. Quando avremo realizzato il secondo polo turistico avremo una riqualificazione complessiva del sistema esistente, una diversa e migliore accoglienza e un’offerta ancora più ampia». Sottoscrive Cutrufo che sottolinea come ognuno dei «Tourist Angel» assisterà quotidianamente tra 100 e 150 turisti: i ragazzi che saliranno sui Segway («che non sono bighe», tiene a sottolineare il vicesindaco) lavoreranno su due turni e prima di iniziare dovranno seguire un corso di formazione, anche per la guida del mezzo. Come sottolineato da Cutrufo i «tourist angels» si aggiungono agli undici Pit fissi già esistenti e al numero 060608 come ulteriore elemento della rete di informazione turistica.
Cutrufo oggi volerà a Londra, dove lunedì presenterà la nuova offerta turistica capitolina presso lo stand del Lazio al World Travel Market, grande fiera del turismo mondiale. La città eterna porterà a Londra anche due disegni di Michelangelo, messi a disposizione della mostra «Michelangelo architetto di Roma». Ed è un Cutrufo sollevato quello che si prepara alla trasferta inglese: «I dati ancora non ufficiali relativi alle presenze e agli arrivi del mese di ottobre ci portano a sperare che entro l’anno potremo essere in pareggio», dice il vicensindaco. Cutrufo ha detto che in ottobre «gli arrivi, tra alberghieri e extralberghieri si attestano tra +1,2 e +1,3 per cento, un dato che se sommato al -3,2 di gennaio-settembre ci porta a -2,7. Per gli arrivi, invece, la media di ottobre si attesta sul +1.4 e ci porta a -2.5 rispetto al -3 di gennaio-settembre». Se si considerano novembre e dicembre per il vicesindaco «ci si può aspettare un pareggio entro fine anno».