Angioletti lascia il comando

Eurofly

Augusto Angioletti lascia la guida di Eurofly. Il cambio al vertice, nell’aria da settimane, è stato annunciato in serata insieme alla risoluzione del patto parasociale che vincolava lo stesso Angioletti e Spinnaker. Si tratta del fondo, promosso da Banca Profilo, cui fa capo il 44,1% della compagnia aerea. Il tutto è stato dettagliato in una scrittura privata che, oltre a vedere l’uscita di Angioletti dal cda, fa decadere i vincoli di lock up assunti verso Spinnaker sia dal top manager sia dalla società da lui controllata, Singins Consultadoria Economica e Marketing cui fa capo il 4,99% di Eurofly. Restano, invece, validi gli impegni di lock up firmati in occasione della quotazione di Eurofly, la cui fase di rilancio sarà quindi affidata a un nuovo amministratore delegato. Terminato il lock up, Singins cederà la propria quota ma Spinnaker compenserà la differenza qualora il prezzo medio sarà inferiore a 4,5 euro per azione.