Anima, balzo del 4%

Piazza Affari ha contenuto allo 0,2% la correzione degli indici, accentuando la fase di irregolarità dei listini, che caratterizza il suo andamento da qualche settimana. La situazione di attesa ha altresì ridotto il volume degli scambi a poco più di 5,8 miliardi. A vivacizzare la giornata borsistica sono però intervenute alcune notizie, come la nuova impennata del greggio, che ha «promosso» la ripresa dei titoli energetici; a partire da Eni, Saipem ed Erg che migliorano tra l’1 e l’1,5%. I realizzi hanno invece dominato nel comparto bancario, dopo la pubblicazione dei dati di bilancio di alcune big, come Intesa S.Paolo, Unicredit e Capitalia. In controtendenza Bpu e Banca Lombarda, all’annuncio della stipula dell’atto di fusione; sempre nel settore bancario, balzo di Anima (più 4,1%), dopo l’ingresso nel capitale da parte di Pop. Milano. La cessione di attività da parte di Fullsix ha fatto decollare il titolo di oltre il 5 per cento.