Animali esotici nel mirino Terzo furto in pochi giorni

Pappagallini e cocorite rubati da un’abitazione: colpo su commissione o blitz animalista

Il proprietario degli animali li accudiva con tanto amore, da rinunciare spesso alle ferie. Poi d’improvviso i suoi animali esotici e tropicali si sono volatilizzati in un sol colpo. Non di loro spontanea volontà, ma per mano di insoliti ladri che da qualche tempo stanno mettendo a segno strani furti in diversi comuni dell’Alto milanese.
L’ultimo colpo a Robecchetto, vicino Magenta, dove qualcuno è penetrato in un’abitazione, facendo piazza pulita di pappagallini e cocorite. Teatro del furto una villetta di via Del Ronco, strada di periferia che porta al cimitero. I piccoli uccelli erano custoditi in alcune gabbiette in giardino. I ladri sono entrati mentre la famiglia si trovava a tavola per la cena. Senza far rumore, ed evitando che gli animali facessero chiasso, hanno aperto i loro rifugi prelevando i volatili, per poi allontanarsi indisturbati.
L’indomani la sorpresa e l’amarezza: le gabbie erano vuote e dei pappagallini neppure l’ombra. I padroni di casa si sono immediatamente rivolti alla Polizia locale di Robecchetto. I ghisa hanno effettuato controlli sul territorio comunale, nelle zone periferiche ed anche nei boschi limitrofi. Ma dei volatili non s’è trovata traccia.
Adesso fra i proprietari di animali esotici c’è preoccupazione, visto il ripetersi di questo genere di furti. Due analoghi erano stati registrati il mese scorso sempre nell’area intorno a Robecchetto. Si sospetta che possa trattarsi di furti su commissione, perpetrati da qualche banda di balordi per racimolare qualche centinaio di euro dai committenti. Ma non si esclude quello di liberare dalle gabbie pappagallini e cocorite sia diventato il passatempo preferito di qualche stravagante animalista.