La Aniston e Kevin Costner fanno rivivere «Il laureato»

Un’ipotesi bizzarra apre questa intelligente commedia di Rob Reiner, che pretende che i personaggi del film Il laureato siano davvero esistiti. Per cui la giovane Sarah (Jennifer Aniston), con un presente problematico e un matrimonio immanente, scopre che la vicenda del «Laureato» è vera e che i suoi genitori ne sono stati i protagonisti. La celebre Mrs. Robinson che seduceva il giovane Hoffman, è in realtà sua nonna Katharine (Shirley MacLaine), mentre sua madre, ora defunta, era la giovane amata dal protagonista. Calcolando la data della sua nascita, rapportata al periodo dell’incontro tra la nonna e Ben Braddock, appunto il laureato, la ragazza si convince che questi sia il suo vero padre e si mette in cerca del grande seduttore. Si tratta di Beau Borroughs (Kevin Costner), magnate dell’informatica. L’incontro avviene all’insegna della migliore «sophisticated comedy». Costner se la gioca con maestria, ancora affascinante e simpatico. La Aniston ha l’espressione giusta in ogni circostanza, ma tutte assieme non compongono un personaggio: tipico di chi proviene dalla tv.

VIZI DI FAMIGLIA (USA, 2005) regia di Rob Reiner, con Jennifer Aniston, Kevin Costner e Shirley MacLaine. 97 minuti