Tra Anna e Mara spunta il clandestino

RIPARO
Rientrano in Friuli dalla romantica vacanza in Tunisia Anna e Mara, ignare di avere un clandestino nel portabagagli: l’adolescente marocchino Anis. Se l’imprenditrice della scarpa vuole tenerlo in casa e in fabbrica, la sua insofferente operaia tenta invano di opporsi. Ma l’amore s’incrina.
Un tormentato (e sbrodolato) dramma della passione, non solo omosex, che mescola crucci del cuore e miracolo economico, pregiudizi borghesi e complicità tra immigrati.