Anna Elena Stollenwerk

Nacque nel 1852 a Rollesbroich, in quel di Colonia. Suo padre, proprietario terriero, era alle terze nozze e morì nel 1859. La madre si risposò con un maniscalco vedovo, titolare della locanda nella quale la piccola Anna serviva ai tavoli. Ma Anna, crescendo, sentì fortissimo il richiamo della vita di missione. Solo che, imperversando in Germania l'anticattolico Kulturkampf bismarckiano, non c'erano congregazioni femminili missionarie. Dovette aspettare il 1882 per entrare, a trent'anni e come domestica, nella Società del Verbo Divino fondata a Steyl dal b. Arnold Janssen. Solo dopo sei anni quest'ultimo potè dar vita alle Suore Missionarie Serve dello Spirito Santo, e la Stollenzerk vi prese l'abito religioso col nome di suor Maria nel 1892. Fu la prima superiora della nuova comunità, della quale è ricordata anche come co-fondatrice. Non potè mai realizzare il suo progetto di missionaria ma mandò altre per il mondo: le prime suore partirono per l'Argentina e il Togo, colonia tedesca, alla fine del secolo. Compreso che Dio voleva altro da lei, nel 1898 entrò nelle Ancelle dello Spirito Santo dell'Adorazione Perpetua, fondate dallo Janssen due anni prima per sostenere le missioni con la preghiera e la clausura. La Stollenwerk dovette rinunciare alla sua carica di superiora e cominciare un altro noviziato. Ma sul finire del 1899 fu colpita da una forma particolarmente grave di meningite tubercolare. Resistette alcuni mesi, poi morì l'anno seguente. Ora vorrei segnalare dei testi di storia come si deve per le scuole medie: Alle radici del domani, 3 voll. (Agedi).
www.rinocammilleri.it