Annega nel lago mentre gioca con la nipotina

Stava giocando con la nipotina quando è caduta nel lago da una altezza di circa 13 metri. Non ha avuto scampo. Questa in sintesi la tragedia consumatasi sulle sponde lecchesi del lago di Como, in località Moregallo. La vittima, Mirella Scerelli, aveva 42 anni. La donna si trovava nei pressi del bar «Rapa Nui», ma troppo vicina a una rupe. Mentre giocava con la nipotina di dieci anni, avrebbe messo un piedi in fallo precipitando nel vuoto e rimbalzando più volte contro la parete rocciosa per finire poi in acqua. Il corpo è stato recuperato. A lanciare per prima l'allarme proprio la nipotina.