Annegata per salvare i suoi due figlioletti

da Fano (Pesaro)

L'istinto della madre: è morta, annegata, per salvare i suoi due bambini.
La tragedia si è consumata, ieri pomeriggio, a Torrette di Fano, «il mare dei perugini». La donna - Marcella Monini, quarant’anni, di Umbertide, insegnante di matematica, moglie del giornalista Roberto Baldinelli - intorno alle cinque del pomeriggio aveva lasciato l'abitazione, in cui era ospite dei parenti, a Torrette, per far prendere il sole e far fare il bagno ai suoi due bambini, di 6 e 4 anni. Il papà era rimasto in casa. La madre dalla spiaggia aveva controllato i piccini subito entrati in acqua. I bambini hanno cominciato a giocare tra le onde, prima vicino alla riva, poi allontanandosi, pian piano, sempre di più. La donna li ha richiamati, ma invano. La situazione è precipitata nel volgere di pochi istanti. Marcella Monini si è resa conto che i figli si trovavano in difficoltà e per questo si è gettata immediatamente in mare, dirigendosi verso di loro. Nel frattempo sono scattati anche i soccorsi perché in molti, sulla spiaggia, si sono accorti di quanto stava avvenendo. Quando è arrivato il barchino di salvataggio la signora Marcella ha spinto lei stessa il più grandicello dei suoi figli al sicuro tra le braccia del bagnino. Ma a questo punto, forse per la stanchezza, ha ceduto cominciando ad affondare. Il bimbo di quattro anni che si trovava a cavalcioni sul collo della madre è stato afferrato sempre dal bagnino. Che però non è più riuscito ad evitare la tragedia.
Quando i soccorsi hanno cercato di prestare aiuto anche alla madre, la donna aveva già perduto i sensi. L'hanno portata a riva e hanno provato a rianimarla con massaggio cardiaco e respirazione bocca a bocca per diverse decine di minuti. Nel frattempo è arrivata anche un’ambulanza e i tentativi di tenere in vita la donna sono proseguiti per quasi un’ora. Invano purtroppo. Non si sa ancora se la morte sia avvenuta per annegamento o per congestione o per magari per un infarto legato allo sforzo e alla concitazione di quegli istanti drammatici.
A rendere ancora più tragica questa dolorosa vicenda il fatto che la signora Marcella aveva fortemente voluto i due bambini. La coppia non poteva avere figli e così aveva adottato i due bimbi, entrambi bielorussi.
La notizia della disgrazia si è diffusa in un battibaleno ad Umbertide, la città in cui la famigliola abitava.
Sia il sindaco Giampiero Giulietti, sia il parroco della chiesa di Cristo Risorto, don Luigi Lupini, hanno non solo espresso solidarietà alle famiglie Monini e Baldinelli, ma hanno posto l'accento sul sacrificio di questa madre coraggio che ha dato la sua vita per salvare quella dei propri bambini.
Sulla vicenda sta indagando la Capitaneria di porto di Fano.