Gli anni ’80 e i riferimenti a Toni Negri

Il centro popolare occupato Gramigna viene fondato da un gruppo di Autonomia operaia all’inizio degli anni Ottanta, dopo che il 7 aprile ’79 l’inchiesta dell’allora sostituto procuratore Pietro Calogero falcidia i vertici dell’organizzazione che a Padova si riconosce in Toni Negri e nell’ambiente della facoltà di Scienze politiche. Negli anni Ottanta partecipano alle manifestazioni in solidarietà all’Olp palestinese, scontrandosi spesso anche fisicamente con il nascente centro sociale «Pedro». La sede sgombrata ieri, viene occupata nel 2001 dopo che per due anni il Gramigna viene sgomberato tre volte. Negli ultimi anni i contatti del Gramigna, a parte le infiltrazioni negli ambienti della Fiom scoperti con gli arresti di lunedì, sono con i cosiddetti «cani sciolti», le realtà più estreme di Milano, Toscana e Liguria.