Anniversario rivolta, nelle banlieue 6 feriti e 25 arresti

Sono le nove della sera e tre adolescenti salgono su un autobus alla periferia di Parigi, una zona solitamente tranquilla. Hanno buttato benzina per terra e incendiato tutto. Una donna di 26 anni è rimasta ustionata in modo grave. È questo l’ultimo atto di vandalismo del «popolo delle banlieue». La notte di venerdì, quella del primo anniversario della rivolta, è trascorsa invece senza drammi, ma con tanta paura: due autobus e una decina di auto incendiati, sei poliziotti feriti in modo lieve e 25 giovani fermati. Un portavoce della polizia, ancora ieri sera, parlava di situazione «relativamente calma», anche grazie ai 4.000 agenti in più schierati per l’occasione nei sobborghi della Ville Lumière. In totale da mercoledì sono sette gli autobus dati alle fiamme dai giovani. Nel sobborgo orientale di Montfermeil una trentina di vandali incappucciati hanno lanciato pietre contro gli agenti.