«In un anno bloccati 40mila clandestini»

«Vive preoccupazioni» per la crescita dell’emergenza immigrazione sono state espresse ieri, a Sirte, dal ministro dell’Interno Pisanu. Il titolare del Viminale ha incontrato il leader libico Gheddafi, a fronte dei continui sbarchi di clandestini sulle coste del nostro Paese: dopo le ondate alla fine del 2005, infatti, il nuovo anno si è aperto con nuovi arrivi, che hanno spinto Pisanu a recarsi in Libia, la terra da cui proviene la maggior parte dei migranti. Pisanu e Gheddafi hanno anche fatto il punto sui risultati del piano bilaterale anti-immigrazione: grazie all’accordo, in poco più di un anno nel paese nordafricano sono stati bloccati 40mila clandestini, pronti a correre i rischi di una traversata e centinaia di trafficanti sono stati arrestati. Ma non è abbastanza: il ministro e il leader hanno chiesto una «collaborazione integrata» anche da parte degli altri paesi del Mediterraneo, per fronteggiare l’emergenza.