Anno esaltante per i clienti Mediolanum

L’anno sta per finire, è tempo di bilanci. Il 2009 per la maggior parte dei risparmiatori è stato un anno negativo ma non per i nostri clienti. Per loro, al contrario, è stato un anno di gradi opportunità, a cominciare da coloro che hanno investito approfittando dei ribassi della Borsa e che da quando i mercati hanno ripreso a salire, vedono i loro investimenti lievitare: nei primi dieci mesi del 2009, il valore del patrimonio che i nostri clienti hanno affidato in gestione al Gruppo Mediolanum è cresciuto addirittura del 25,1 per cento, contro una media nazionale del 3,1. Un risultato straordinario, che si deve in massima parte ai Family Banker, alla loro competenza e costanza. Mai come quest'anno il loro lavoro è stato duro, impegnativo. Ma altrettanto soddisfacente. Perché ha evitato che anche i nostri clienti si lasciassero prendere dalla paura e dalla sfiducia che negli ultimi quindici mesi hanno spinto la maggior parte di coloro che avevano investito nelle Borse mondiali a disinvestire e quindi a consolidare le perdite vanificando anni di sacrifici e di speranze. L'alternativa è stata quella di vedere avvizzire il proprio denaro in titoli a reddito fisso con remunerazioni irrisorie, vicino allo zero. Mai come quest'anno la fedeltà al principio fondante di Banca Mediolanum "I nostri clienti sono il nostro patrimonio", è stato premiante, soprattutto per i nostri clienti che sono stati ben seguiti e ben guidati.
Perché risultato c'è stato anche per chi ha semplicemente aperto un conto corrente Freedom - di cui parliamo qui a lato - che nei primi sei mesi dal lancio ha reso il 3 per cento netto, oggi il 2,50 (in un panorama in cui i conti correnti rendono quasi nulla) e ogni tre mesi vedrà questo tasso aggiornarsi in modo da offrire sempre le condizioni più vantaggiose presenti sul mercato.
I traguardi davvero eccezionali che abbiamo raggiunto in questo anno in cui le cassandre hanno fatto e detto di tutto per scoraggiare anche gli ottimisti, hanno premiato tutti coloro che si sono fidati di noi e della nostra collaudata strategia, che ci hanno dato la loro fiducia. Un dono - la fiducia - che non ha prezzo. Ma che abbiamo dimostrato di saper apprezzare.
Per tutti noi è stato dunque un buon anno. Di più: ottimo. Per chi ci segue, anche il futuro potrà essere proficuo.
Auguri dunque di Buon 2010. Di più: di un Ottimo 2010!