Un anno fa l’aggressione all’infermiera

Nell’agosto di un anno fa un’infermiera di circa 40 anni viene stuprata alla fermata dell’autobus in viale Umbria. I suoi aggressori - dopo lunghe indagini - vengono arrestati. Sono romeni.
Qualche mese più tardi, un altro tentativo di aggessione. Stavolta al Giambellino, popolare quartiere della città. Vittima un’anziana molestata da un giovane nordafricano. Anche in questo caso, l’uomo viene arrestato. Ma l’elenco dei tentativi di violenza vede anche all’«opera» alcuni rom. Stavolta i responsabili sono tre gioavani romeni, che violentano una studentessa diciannovenne appartatasi in auto con il suo fidanzato, a sua volta immobilizzato e picchiato dagli stessi aggressori. Era l’estate di due anni fa.