In un anno Lehman compra e vende una torre a Parigi E perde un miliardo

Impressionante ed elegante nel cuore della Défense, ossia il quartiere d’affari nell’Ovest di Parigi, si trova un’immensa torre di acciaio e vetro che si chiama per l’appunto Coeur Défense, creata dall’architetto Jean-Paul Viguier. E questo palazzone supermoderno sarà archiviato senza dubbio come una delle perdite maggiori per la defunta banca d’affari statunitense Lehman Brothers. L’istituto finanziario fallito l’ha infatti acquistato a peso d’oro al prezzo di 2,11 miliardi di euro alla fine del marzo 2007 dalle due società proprietarie tra cui una controllata della grande corrente di Lehman ossia Goldman Sachs. La torre Coeur Défense è divenuto così senza dubbio il palazzo più caro d’Europa. Basta pensare che un celebre grattacielo della City di Londra, progettato dall’architetto Norman Foster, è stato venduto nel febbraio 2007 per 911 milioni di euro. E infatti all’epoca i commentatori non mancarono di sottolineare quanto fosse esorbitante il prezzo pagato da Lehman Brothers. Che l’affare fosse sbagliato già in partenza e frutto di una supervalutazione errata non c’è ormai alcun dubbio. Anche perché adesso, secondo gli esperti il palazzone, non vale più di 1,1 miliardi di euro. Un prezzo che forse può apparire basso ma non c’è dubbio che in tempi difficili sia difficile trovare un compratore. Del resto la sua vendita ormai appare scontata data la situazione finanziaria del proprietario Lehman. In realtà, però, anche chi ha venduto con ampia plusvalenza, ossia Goldman Sachs, naviga in cattive acque. La torre Coeur Défense è dunque diventata per i francesi una specie di simbolo della crisi finanziaria attuale.