Annozero: via libera per la Granbassi in tv

Margherita Granbassi, carabiniere e campionessa di fioretto, potrà
partecipare ad Annozero senza dover rinunciare agli alamari dell’Arma.
Il via libera è arrivato dal comando generale che ha
autorizzato la partecipazione dell’atleta alla trasmissione. Il ministro La Russa: "Grande soddisfazione"

Roma - Margherita Granbassi, carabiniere e campionessa di fioretto, potrà partecipare ad Annozero senza dover rinunciare agli alamari dell’Arma. Il via libera è arrivato dal comando generale dei carabinieri che ha autorizzato la partecipazione dell’atleta alla trasmissione. La decisione, si legge in una nota dell’ufficio stampa dei carabinieri, "è stata assunta dopo avere verificato la compatibilità della collaborazione, richiesta dal carabiniere atleta con formale istanza, con la disciplina vigente in materia di esercizio di attività extraprofessionali da parte di militari".

"C’è qualche incompatibilità con il regolamento dell’Arma, alla quale io tengo molto. Spero che tutto si possa risolvere rapidamente", ha detto Margherita Granbassi alla conferenza stampa di presentazione della nuova stagione di Annozero. La fiorettista, due volte medaglia di bronzo alle Olimpiadi di Pechino, ha riconosciuto che c'erano alcune difficoltà da parte dell’Arma dei carabinieri riguardo alla sua partecipazione al programma di Santoro. La Granbassi è il nuovo volto femminile e, in qualche modo, prende il posto di Beatrice Borromeo. La campionessa non è entrata nel merito dei rilievi fatti dall’Arma: "francamente non li conosco neanche io, ma ho avuto modo di parlarne con il ministro della Difesa Ignazio La Russa".

Un’avventura, non una sfida Così la Granbassi definisce la sua partecipazione al programma tv. La fiorettista si è dichiarata "da sempre interessata al giornalismo, sin da bambina. Questa è un’occasione fantastica da cogliere al volo, prendendo esempio da persone che vi lavorano da tempo. La definisco avventura e non una sfida, così come non parlo di sfide quando devo sostenere gli incontri in pedana". La Granbassi ha aggiunto che in effetti spesso capita che chi vive nel mondo dello sport è come se fosse in una sorta di bolla di sapone, lontano dal mondo reale, e questa esperienza di Annozero in qualche modo la riporta nel mondo reale e più vicina a persone che non siano legate unicamente all’esperienza sportiva.

La Russa: grande soddisfazione per il sì "Grande soddisfazione" del ministro della Difesa, Ignazio La Russa, "per l'autorizzazione concessa dal Comando generale dell'Arma dei Carabinieri all'olimpionica Margherita Granbassi. D'altronde - ha dichiarato La Russa - per una medaglia d'oro che ha onorato l'Arma e l'Italia era giusto giungere al massimo consentito nell'interpretazione delle regole che valgono e che continueranno a valere per tutti".