Annullata Il Consiglio revoca la commissione antimafia

La Commissione consiliare antimafia nata a dicembre con una delibera bipartisan è stata revocata. L’aula ha infatti approvato ieri con 29 voti a favore, 24 contrari e un astenuto, la delibera che ne prevedeva l’ annullamento, proposta dallo stesso centrodestra. Il voto ha scatenato la polemica in aula con l’opposizione che ha deciso di abbandonare i banchi del Consiglio, facendo venir meno il numero legale.
«È surreale - ha detto il capogruppo del Pd, Pierfrancesco Majorino - che si chiuda questa commissione. A due giorni dalla commemorazione di Giovanni Falcone, questo atto del Consiglio è insultante». Il capogruppo Pdl, Giulio Gallera non ci sta: «Il Pd fa demagogia e la reazione di oggi dimostra che una parte del Consiglio voleva usare le parole mafia e antimafia come semplice merce di attacco politico».