Un annullo speciale per la Samp al debutto

Federica Casabella

Il "count down" è cominciato. Ormai non è neanche più il caso di contare i giorni, bastano le ore. L'inizio del campionato è ormai alle porte e, anche se è una consuetudine annuale, rimane una ricorrenza. Tanto che le Poste Italiane lo celebrano, a Genova, con un annullo filatelico figurato dedicato a Sampdoria-Empoli che accompagna il francobollo dedicato all'Italia campione del mondo. Domenica pomeriggio dalle 14 alle 18, sarà operativo lo sportello di Villa Piantelli, in corso De Stefanis, vicino all'ingresso dei distinti.
A Bogliasco, intanto, si fa sul serio. Ieri pomeriggio partitella contro la Primavera per testare la prima formazione titolare di quest'anno. La prima squadra si è imposta per 5-0 con reti di Quagliarella, doppietta di Olivera, Flachi e Palombo.
Dell'undici iniziale potrebbe far parte Daniele Franceschini, centrocampista romano di 30 anni, primo acquisto di una delle più attive fasi del calcio mercato della Sampdoria targata Garrone. «Finalmente si gioca sul serio - ammette Franceschini -. Dopo gli ormai consueti slittamenti estivi, abbiamo tutti il desiderio di mettere in pratica tutto quello che di teorico c'è stato in questa prima fase della stagione. Abbiamo giocato tante amichevoli, è vero, ma per vedere chi siamo veramente è determinante giocare in campionato». Franceschini, che in serie A ha esordito con la maglia della Lazio sfidano proprio la sua attuale squadra al "Ferraris" (nell'aprile del '96), per giocare la prima di campionato con la maglia blucerchiata dovrà vedersela con Massimo Bonanni, che in estate ha dimostrato grandi qualità. «Il dualismo non mi spaventa affatto - commenta l'erede di Tonetto -, anzi è uno stimolo in più per fare bene. Se sai di non avere il posto fisso ma di giocartelo, non abbassi mai la guardia». Franceschini arriva a Genova dopo una lunga esperienza con il Chievo, la squadra miracolo del calcio italiano: «Io non definirei miracolosa l'esperienza del Chievo Verona- spiega -. Dietro a questi risultati c'è un progetto studiato e portato avanti con estrema competenza da bravi dirigenti. Se i giocatori di questa squadra non hanno una grande risonanza è perchè la piazza è snobbata. Tra Samp e Chievo c'è una grande analogia: il modo di lavorare attento dei dirigenti e l'ambiente tranquillo». Alla vigilia di un inizio di campionato senza Juventus e con diverse squadre penalizzate, la Sampdoria potrebbe approfittarne per volare verso un traguardo ambizioso: «Certo la voglia di fare meglio della scorsa stagione è forte nello spogliatoio, ma non pensiamo già al traguardo finale».
E nella seconda giornata di campionato la Samp giocherà in anticipo. Al "Meazza" contro l'Inter i blucerchiati scenderanno in campo sabato 16 settembre alle 20.30.