Ansaldo in ribasso recupera Mps

Tentativo di rimbalzo fallito per Piazza Affari dopo lo scivolone della vigilia: l’indice Ftse Mib +0,27%, l’Ftse All Share +0,13%. Il calo più vistoso è quello di Stmicroelectronics, il cui titolo è scivolato dell’11,51% dopo il taglio delle stime trimestrali, seguito da Ansaldo Sts, che ha ceduto il 5,15% (-3,81% la controllante Finmeccanica) dopo la revisione al ribasso della «guidance 2011» soprattutto per il proseguire della crisi libica. In una giornata difficile per il settore azionario automobilistico in tutta Europa (l’indice Dj stoxx di comparto ha ceduto il 2,34%) male anche Fiat, che ha chiuso con un ribasso del 4,46% . In calo Mediaset (-2,24%) in leggero rialzo Cir (+0,84%) dopo aver ricevuto i 564 milioni per la sentenza Mondadori. Bene il comparto bancario: Mediobanca ha chiuso in rialzo dell’1,46%, Mps del 2,55%. Molto bene Intesa SanPaolo e Unicredit, in aumento rispettivamente del 3,11% e del 4,41%. Chiusura debole per le Borse europee. Londra in leggero rialzo dello +0,08% come Francoforte +0,07%. In leggero calo invece Parigi a -0,66%.