AnsaldoBreda, commessa Usa da 33 milioni

da Milano

Successo statunitense per AnsaldoBreda, la società di Finmeccanica attiva nel settore ferroviario, che si è aggiudicata un contratto del valore di 32,8 milioni di dollari per l'ammodernamento di 27 metropolitane leggere, assegnato dalla NFTA, Niagara Frontier Transportation Authority di Buffalo. AnsaldoBreda ha vinto una gara che ha visto la partecipazione di altri tre concorrenti internazionali. Il contratto richiede alla società italiana di estendere l'operatività delle metropolitane fino al 2035, mediante l'installazione di nuovi sistemi di comunicazione e controllo, compreso il controllo elettronico dei passeggeri e quello della propulsione. AnsaldoBreda, del resto, ha una forte presenza nel mercato statunitense sin dal 1978 e ha fornito sistemi per le città di Cleveland, Washington, San Francisco, Seattle, Atlanta, Boston e Los Angeles. La società di Finmeccanica, dopo anni difficili (ha chiuso il 2005 con un risultato operativo negativo di 130 milioni di euro ed è stata ricapitalizzata con 200 milioni a dicembre) è in fase di rilancio, anche grazie a un nuovo management e a una sostanziale riorganizzazione. I problemi infatti erano più industriali che di mercato o di qualità del prodotto. Quest'anno sono già arrivati contratti dalla Turchia per 50 milioni di euro, dalla Grecia per quasi 120 milioni, nonché le commesse per le metropolitane di Roma (un centinaio di milioni) e Milano (oltre 300 milioni), mentre la società spera di riuscire ad aggiudicarsi una fetta significativa dei contratti che le Ferrovie si apprestano a assegnare per il rinnovamento del materiale rotabile.