In anteprima «Parenthood» la superserie di Ron Howard

Debutta questa sera su Joi (il canale pay del digitale terrestre Mediaset) in anteprima assoluta per l’Italia, Parenthood, il «family drama» americano in onda ogni giovedì, in prima serata. Parenthood, trasmesso in America dalla Nbc dal marzo scorso (adesso è in onda la nuova stagione) è diventato subito un grande successo. Nella puntata di lancio negli Stati Uniti ha radunato davanti alla televisione circa 9 milioni di telespettatori conquistando il 9 per cento di share sul target di riferimento 18-49 anni. La serie è prodotta da una coppia d’autori di grande nome come Ron Howard e Brian Grazer, praticamente una garanzia. Infatti, chi meglio di Ron Howard, ovvero l’indimenticato Richie Cunningham di Happy Days (ora quotato produttore e regista) potrebbe parlare di famiglia? Parenthood è basato sul film Parenti amici e tanti guai e racconta la vicenda della numerosa famiglia Braverman, composta da Zeek (Craig T. Nelson) e Camille (Bonnie Bedelia), due simpatici anziani di circa 70 anni, sempre coinvolti nelle avventure dei loro quattro figli che, ormai adulti, hanno messo su casa. Ma intanto ne combinano di tutti i colori. Per gli appassionati di rock d’autore la sigla è Forever Young di Bob Dylan.