Dalle macchine da caffé alle "caramelle" di polenta, Host salone delle anteprime

Presentazione a raffica di nuovi prodotti al al Salone internazionale dell'ospitalità professionale in corso a Fiera Milano fino al 27 ottobre. Innovazione e tecnologia per conquistare i mercati. Assegnati gli Award di Architettura e Design Bar, Ristoranti e Hotel d’Autore

Fiera internazionale delle anteprime di prodotti che coinvolgono tutto il grandissimo mondo dell’ospitalià professionale: dalle macchine alle tecnologie, dal food alla tavola fino agli “oggetti” da cucina e al design: non c’è miglior definizione per il maxi salone Host, che si tiene in Fiera Milano fino al 27 ottobre e mette sul tavolo dell’ospitalità e del suo lifestyle anche tantissimi eventi che coinvolgono visitatori e buyer. Tutte da scoprire, vediamo qualche novità.

DAL CALDO AL FREDDO, TUTTO IL GUSTO DEL CAFFE'

Kimbo ha scelto Host per il debutto del suo ultimo nato, il caffè bio. Buono per gusto e buono col mondo. Certificato Fairtrade, blend di arabica lavata e robusta naturale con una tostatura chiara, dalla dolcezza ben definita e grande equilibrio. Una spiccata aromaticità floreale, con toni di mandorle e sentori di spezie, che dà ai bar la possibilità di offrire ai clienti più sensibili alle tematiche ambientali una scelta di qualità.
Goppion Caffè ha invece presentato il Caffè Filtro con un’innovativa tostatura rapida ottenuta in soli 8 - 10 minuti tramite una particolare tecnica ispirata alla cerimonia del thè. Quattro i nuovissimi monorigine Arabica presentati in esclusiva, “…la cui bellezza è raccontare i paesi lontani da cui provengono – dice Paola Goppion, responsabile comunicazione e marketing – perché scoprire la diversità è quello che sta conquistando sempre di più intenditori e appassionati”.

GELATI E NON SOLO…

Gelati alla “michetta” e al “Panetùn” firmato Cova, sorbetti al limone pronti all’uso, cappuccini vegetali e molecular mixology, tutti sotto il segno dell’Amarena “del secolo”, sono solo alcune delle novità che presenta Fabbri, e ancora le bevande al cocco e mandorla, 100% vegetali per gli intolleranti al lattosio, buonissime anche per cappuccini cremosi e del tutto privi di lattosio; i gusti vegani in gelateria.

POLENTA CHE SORPRESA

Parlando di design non si può non parlare di Costa Group, realtà che fa della ricerca e dell’innovazione il denominatore comune dei suoi layout per il fuoricasa pluripremiati in tutto il mondo: locali in tutto il mondo, realizzati “su misura” e testati dal cliente in azienda a La Spezia e poi consegnati chiavi in mano. Progetti che riescono a reinterpretare la tradizione nelle letture più contemporanee: per una neonata catena specializzata in polenta prêt-à-manger, ad esempio, nell’ambito del progetto, Costa ha ideato perfino una macchina capace di erogare “caramelle” di polenta. Secondo la stessa filosofia, tra gli interventi futuribili di Costa spicca la nuova piastra Brina Food, capace di scodellare un gelato perfetto in soli tre secondi grazie alla tecnologia all’azoto, e la macchina per produrre i panigacci, le caratteristiche pagnotte rotonde non lievitate della tradizione ligure, che reinterpretano il testo, il piatto di terracotta anticamente utilizzato per la loro cottura.

ALTA TECNOLOGIA IN TAZZA

È l’accoppiata vincente su cui punta LaCimbali: la nuova macchina per espresso superautomatica con innovativo display touchscreen e WiFi bidirezionale analizza i dati di consumo e innalza la facilità al livello di una superautomatica e valorizza la gestualità del barista. Per Dalla Corte protagonista è la nuova macchina espresso, coloratissima e insolita: due innovazioni tecnologiche permettono l’estrazione su misura, per dare un tocco personale all’espresso e un nuovo macinacaffè “in cerca di nome”: nei giorni di fiera si svolge infatti il concorso per dargli un’identità. Che la maestria nel caffè conquisti ormai anche gli stranieri lo conferma Scanomat azienda danese di tendenza che a presenta TopBrewer: macchina dal design minimalista scandinavo, supertecnologica, autopulente e dotata del più sottile beccuccio montalatte al mondo. I prodotti erogabili si scelgono da un’amplissima gamma tramite un’app mobile che, in contesti self-service, può essere usata anche per pagare la consumazione.

PLASTICA SUPER TRENDY

Con l’acquisizione della divisione Quattrogradi di Rda Moulding, Gold Plast integra una nuova tecnologia di soffiaggio che permette di realizzare calici in plastica di altissima qualità e perfetti in ogni dettaglio, tanto da renderli indistinguibili dalle tradizionali versioni in cristallo ma con il vantaggio espresso dalla leggerezza e dall’infrangibilità.

IL DESIGN HA IL SUO AWARD

A Host2015 Sono stati proclamati oggi nell’area Exihs i vincitori della seconda edizione del Premio Internazionale di Architettura e Design Bar, Ristoranti e Hotel d’Autore. I progetti premiati sono Hotel in Sofia, Sofia (Bulgaria) di Lazzarini Pickering Architetti (Architettura), Architectural Group Tzonkov Ltd (Interior Design), committente: Sense Hotel; Hotel Weisses Kreuz und Ansitz Löwenwirt, Burgusio (Bolzano), di Architekten Marx/Ladurner, committente: Gasthof Weisses Kreuz OHG des Theiner Thomas & Co; Relais San Lorenzo (Bergamo), di Natalini Architetti, committente HCB; Terrazza Triennale (Milano) di OBR Paolo Brescia e Tommaso Principi, committente: Triennale di Milano; Zen Sushi Restaurant (Roma) di Carlo Berarducci Architecture, committente: Zen Sushi Srl.
Sono state assegnate anche cinque menzioni. Per il design, premiati Alla Lettera, appendiabti “letterario” di yetmatilde; la Cucina nel Baule di Marco Poncellini e gli Sliding beds di Mimesi 62 Architetti Associati.