Anticipi, posticipi e Coppa: rivoluzione di gennaio a Marassi

Serve un’idea dell’ultimo minuto per il regalo di Natale? Se il destinatario è un genoano o almeno un residente a Marassi, l’ideale è un’agendina. Poco originale? Forse, ma certo indispensabile per orientarsi nel labirinto calcistico di gennaio. Ieri sono stati infatti comunicati gli anticipi e i postici delle prime quattro gare del girone di ritorno del campionato e le date dei quarti di finale della Coppa Italia. Tutti appuntamenti che interessano da vicino lo stadio di Marassi. Perché il Genoa, che già giocherà in casa domenica 10 gennaio in campionato contro il Catania (ore 15) e tornerà sull’erba del Ferraris mercoledì 13 alle ore 18 per gli ottavi di Coppa Italia (sempre con i siciliani), è interessato da due anticipi su quattro gare. La seconda di ritorno del campionato infatti vedrà i rossoblù ancora in campo, al Ferraris, sabato 23 gennaio alle 18 contro l’Atalanta. Anche la settimana dopo gli uomini di Gasperini non giocheranno contemporaneamente al resto della serie A. Per la trasferta di Napoli è infatti previsto un anticipo o un posticipo. Al San Paolo si giocherà il sabato 30 gennaio alle 20.45 o la domenica alle 20.45. Tutto dipenderà dal risultato della gara degli ottavi di Coppa Italia tra Juventus e Napoli. La vincente infatti dovrà affrontare l’Inter il giovedì precedente, il 28. Quindi nel caso di passaggio del turno del Napoli, il match di campionato con il Genoa si giocherà la domenica 31, per concedere ai campani un giorno di riposo in più. Se in Coppa vincesse la Juve, Napoli-Genoa andrà in scena il sabato 30. A proposito di Coppa Italia, qualora il Genoa battesse in casa il Catania e passasse così il turno, i quarti di finale sarebbero ancora una volta in programma a Marassi. Per la precisione, i rossoblù giocherebbero il martedì 26 gennaio contro la vincente tra Roma e Triestina: gara secca comunque al Ferraris in quanto il Genoa può vantare un migliore piazzamento nel campionato scorso rispetto a entrambe.