Un antico organo torna oggi a suonare

Per diventare un paese diverso da ogni altro in fatto di cultura, Montù Beccaria, cittadella dell'Oltrepò - ce la sta mettendo proprio tutta. Purtroppo il pregevole organo esistente in chiesa, a causa di una prolungata incuria, era inagibile. Con un colpo di legittimo orgoglio Luigi Perotti, presidente dei Lions di Montù Beccaria «Le vigne», ha raccolto il consenso dei soci e, mano al portafogli, ha fatto restaurare il malconcio organo. Stasera è stata fissata l'inaugurazione del ripristinato strumento e a riportarlo fra i vivi è stato chiamato Francesco Catena, attuale organista di San Fedele ed ex della Scala. Il quale, da vero artista innamorato della musica, ha accettato con gioia di salire sulla collina dell'Oltrepò per riportare alla vita musicale, uno strumento che rischiava la «morte» civile. «Sarà una festa per i montuesi - spiega Luigi Perotti -. Per il primo di questo concerti abbiamo chiesto a dei cantanti lirici amici di aiutarci con le loro voci».