Antidoping Cio il calcio si allinea

Monaco. Finalmente, anche la Fifa si adegua al codice mondiale dell’antidoping. Dopo mesi di attriti tra il calcio e l’agenzia mondiale antidoping (Wada), ieri il consiglio direttivo della Fifa ha deciso di approvare alcune modifiche al proprio codice antidoping, tenendo però fermo il principio sulla durata delle squalifiche a chi verrà colto in fallo. La decisione verràpresa caso per caso: l’eventuale reo non incorrerà subito in una squalifica di due anni, ma troverà riduzioni (un anno) se si tratta di responsabilità limitata o assoluzione in caso di totale estraneità. Semplice ammonimento al primo caso di positività a sostanze che non migliorano le prestazioni sportive.