Antimemoria antisovietica

«Documento eccezionale di un’epoca eccezionale», rimasto inedito anche in Francia fino all’aprile 2007: è il Carnet dall’URSS che André Malraux scrisse nel corso del suo primo viaggio in Unione Sovietica insieme alla moglie Clara, nel 1934. Ora è disponibile anche in italiano per Excelsior 1881 (pagg. 144, euro 14,50). Fu in quell’occasione che l’autore di La condizione umana pronunciò il famoso discorso «L’arte è una conquista», in aperta sfida alla dottrina comunista. Nello stesso libro l’editore ha raccolto una lettera inedita ad André Gide e il messaggio di quest’ultimo al Congresso degli scrittori sovietici.