Antimoschea: «Alfano ascoltaci tu»

Una lettera consegnata al ministro per la Giustizia Angelino Alfano a margine del convegno sul Popolo della Libertà organizzato ieri pomeriggio in via Venti Settembre a Genova. Così il Comitato cittadini del centro est ha nuovamente chiesto l’intervento del Governo per bloccare il progetto di edificazione della moschea al Lagaccio. In cinquecento ieri hanno sfilato dal quartiere interessato a Di Negro e poi fino a Principe per dimostrare il proprio malcontento, una delegazione, a cui ha preso parte anche l’assessore del Municipio centro est Renata Bergamaschi, si è staccata per consegnare la missiva ad Alfano. Secco il commento del ministro sulla politica genovese di Comune e Regione, entrambe guidate dal centrosinistra. «I genovesi sono costretti a parlare di moschea e Gay Pride - ha detto Alfano - Come se il governo anziché di decreto anti-crisi e piano nucleare parlasse di un piano nazionale sulle moschee. È assurdo».
Ieri, giornata genovese per il ministro della Giustizia che, tra incontri di carattere istituzionale e politico, ha fatto il pieno di folla e ha incontrato anche gli alunni della Vª elementare Brignole Sale di Albaro. Uno dei bambini gli ha chiesto se sono possibili interventi sui video nel web e il guardasigilli gli ha promesso che «presto arriverà una nuova legge per contrastare gli abusi».FCas