Antitrust Tim e Vodafone multate Ricorso al Tar

Stangata dell’Antitrust a Tim e Vodafone. L’Autorità guidata da Antonio Catricalà ha infatti deciso di sanzionare Tim e Vodafone con una multa di 500mila euro a testa, per aver modificato unilateralmente i piani tariffari senza informare adeguatamente i clienti. «Gli abbiamo dato una sanzione pesante, il massimo della pena», ha commentato il presidente dell’Autorità, Antonio Catricalà. Telecom, dal canto loro, ritiene di aver agito nel pieno rispetto della normativa vigente e pertanto impugnerà il provvedimento davanti al Tar del Lazio» si legge in una nota: anche Vodafone valuta il ricorso per lo stesso motivo. Telecom è stata anche multata dall’Antitrust per 300mila euro, per alcuni piani tariffari Alice. E non basta: i due operatori telefonici sono stati multati per 58mila euro ciascuno anche dall’autorità per le Tlc per carenza informativa sulle modifiche tariffarie, secondo fonti dell’Agcom.
Tutto è cominciato l’estate scorsa, quando «Altroconsumo» ha denunciato i due operatori: «la mancanza di informazione e trasparenza ha impedito agli utenti di conoscere le caratteristiche delle nuove tariffe, le modalità di attuare la portabilità del numero da un operatore all’altro e le modalità di rimborso del credito residuo». L’associazione a tutela dei consumatori ha calcolato di conseguenza rincari da 49 sino a 83 euro all’anno.
Anche l’Agcom si era attivata immediatamente la scorsa estate quando è scoppiato il caso, diffidando le società ad adottare tutte le misure necessarie per assicurare una informazione trasparente e il riconoscimento del diritto di recesso senza penali. Diffida che, sottolineano le fonti Agcom, ha portato all’immediata correzione del comportamento adottato da parte dei due operatori.