Antonacci canta al Forum Il Rainbow per gli Editors

Luca Testoni

Oggi. Confrontarsi con i canti montagna. È l’ultima sfida di Antonella Ruggiero al Teatro Strehler. Al Nidaba Theatre si esibisce invece il cantautore folk-rock di Belfast Andy White.
Mercoledì. Per Biagio Antonacci, protagonista del progetto “Convivendo”, il primo album a puntate della storia della discografia italiana, un nuovo doppio concerto (oggi e domani) al Forum di Assago. Le alternative? Il dark-rock melodico dei finlandesi Rasmus (al Rolling Stone) e la bossa-funk del trio brasiliano capitanato da Moreno Veloso (al Blue Note).
Giovedì. Le atmosfere tipiche della new wave anni Ottanta sono tornate di moda. Ce lo dice l’ultima generazione di rocker, di qua e di là dell’Atlantico: dai Franz Ferdinand agli Interpol, passando per i Bloc Party e gli Editors. Questi ultimi, inglesi di Birmingham, suonano al Rainbow. Alquanto modaiolo anche il punk-funk tirato e molto ballabile dei danesi Who Made Who, attesi al Colony di via Cellini. Ai Magazzini Generali c’è curiosità per lo “swing elettro-futurista” dell’ex vocalist dei Moloko Roisin Murphy, prodotto nell’esordio da solista dall’eclettico Matthew Herbert. Di scena anche i folk-rocker varesini Midwest (alla Casa 139) e Carl Craig, il dj-produttore gran maestro della techno Usa (al Plastic).
Venerdì. Giornata di suoni duri. Sia al Rainbow, con i tedeschi KMFDM (crossover tra techno/dance ed heavy-metal), sia al Live Club di Trezzo d’Adda, con gli heavy-rockers piemontesi Linea 77.
Sabato. Dylan (al Forum) su tutti. Inoltre, spazio agli inossidabili punk-anarchici The Exploited (al Transilvania Live), alla patchanka virata in chiave siciliana degli Aretuska di Roy Paci (al Rolling Stone) e ai rocker newyorkesi Liars (al Jail di Legnano).