Antonello Costa nel supermarket della comicità

Francesca Scapinelli

Un nome che è tutto un programma: «Oscèm». Così si chiama il centro commerciale attorno al quale ruota la storia di «Tutto Costa sempre più», lo spettacolo che debutta domani al teatro Greco, con la regia di Giancarlo Nicotra, e che segna il ritorno in scena di Antonello Costa con la sua contagiosa comicità.
«Oscèm» sembra ammiccare al marchio di una nota, e reale, catena della grande distribuzione, ma la sua situazione è ben diversa. Che ci sia o meno lo zampino dell’euro, infatti, si fanno pochi affari, la clientela è sempre più scarsa e le casse sono quasi arrugginite. Sul direttore (Antonello Costa) pende perciò la minaccia del licenziamento e, come non bastasse, il responsabile di una catena concorrente, tale don Antonino (ancora Costa), è determinato ad acquistare l’«Oscèm» anche con il ricorso a metodi che ricordano da vicino quelli del Padrino. Urge una soluzione. Il direttore escogita un’iniziativa per calamitare quanta più possibile gente e ridare fiato alla «Oscèm»: uno spettacolo animato da vip e artisti di classe. Si presenta un attore che mostra però subito una caratteristica tutta sua, un piccolo neo per chi per mestiere deve affrontare il pubblico: prima di ogni esibizione, sviene per l’emozione. Sarà così Antonello a doverlo sostituire e a improvvisarsi comico, cantante, ballerino, cabarettista, insieme con quattro ballerine. Una carrellata di personaggi che è il cavallo di battaglia di Costa, attore siciliano che in curriculum annovera successi come «A me gn’occhi, please!» ed «È meglio che faccia da solo», e la cui versatilità gli ha anche permesso di interpretare il ruolo di compare Turiddu nel film «Cavalleria rusticana» del regista Massimo Puglisi. Tutto Costa sempre più è scritto assieme a Gianluca Giugliarelli e Annalisa Costa. Gli arrangiamenti musicali sono di Marco Randazzo e Antonello Costa.
Al teatro Greco (via Leoncavallo 10) fino al 30 aprile. Spettacoli da martedì a venerdì ore 21, sabato ore 17 e 21, domenica ore 17. Biglietto intero 18,50 euro (festivo 20 euro). Per informazioni: 06-8607513.