Antonio Cassano in sala operatoria per 35 minuti"È andato tutto bene. Non ci sono complicazioni"

Il giocatore del Milan è stato operato al cuore questa mattina. A curare l'intervento Mario Carminati, primario di cardiologia al policlinico di San Donato. L'operazione si è conclusa senza complicazioni per il calciatore barese <strong>GUARDA le <a href="http://www.ilgiornale.it/fotogallery/tribute_in_light/gallery=3489-foto=... target="_blank">foto</a></strong>

L'intervento al cuore a cui si è dovuto sottoporre questa mattina Antonio Cassano, dopo i disturbi che lo avevano costretto a ricoverarsi in ospedale, è andato bene. A riferirlo in un primo momento fonti mediche, che parlavano di un intervento durato 35 minuti e che si era concluso senza problemi di sorta. Anche il Milan, dal suo sito ufficiale, conferma le notizie positive sul calciatore.

A operare il giocatore di Bari Mario Carminati, primiario di cardiologia del policlinico San Donato, che per l'occasione ha operato "fuori casa", dopo la decisione dei medici del Milan, che avevano stabilito che per il calciatore sarebbe stato più semplice essere operato senza dover sostenere la fatica di un trasferimento, che essere ricoverato altrove per l'intervento. Accanto a Carminati anche Nereo Bresolin, direttore del reparto di Neurologia del Policnico di Milano, che per prima aveva diagnosticato il problema a Cassano e Gian Battista Danzi, responsabile del repato di Cardiologia.

L'operazione, che consisteva nella chiusura di un piccolo foro tra gli atrii del cuore, con l'inserimento di un "ombrellino", è andata avanti senza intoppi. Non si è trattata, si legge sul sito del Milan, di un'operazione nel senso classico del termine, ma di un intervento eseguito in anestesia locale, al quale ha assistito anche Rodolfo Tavana, il medico del Milan che segue costantemente i giocatori.

Nei prossimi giorni Cassano sarà sottoposto a una serie di esami di controllo, che verificheranno la buona riuscita dell'operazione e serviranno a stabilire una data in cui il calciatore potrà essere dimesso dall'ospedale. Secondo alcune indiscrezioni Antonio potrebbe lasciare la degenza domenica.

E ora la speranza è quella di vedere al più presto Fantantonio di nuovo sui campi da gioco. Speranza che è di tutti i suoi tifosi, che in questi giorni hanno continuato a tempestare di messaggi la pagina Facebook di Antonio, che raduna più di 200.000 fan del calciatore. C'è chi si augura che ritorni presto in attività, sperando che i sei mesi di stop che sono stati preannunciati siano in realtà molto meno, chi ricorda di avere subito lo stesso intervento da giovani, e di esserne uscito meglio di prima, chi fa gli auguri al "più pazzo dei giocatori milanisti", dimostrando così tutto l'affetto che i rossoneri - ma non solo, perché in questi giorni gli auguri e gli attestati di affetto sono arrivati da ogni parte - hanno per lui.