Antonio for president Valanga di voti per «riportare» Cassano a Nervi

Amore infinito, riconoscenza e rimpianti. Sono i sentimenti che i sampdoriani provano ancor più in questi momenti nei confronti di Antonio Cassano, chiarendo se mai ce ne fosse stato bisogno, da quale parte hanno deciso di schierarsi nella diatriba che ha spalancato le porte del baratro alla squadra blucerchiata. Tanto amore e tanta stima per Cassano che spinge alcuni lettori a raccogliere, compilare e spedire ben 180 tagliandi per candidarlo a presidente del Municipio Levante, quello in cui ha vissuto nei felici anni alla Samp. Un pacchetto di voti mandati da Franco raggio, Giuseppe Sanguneti e Mario Rivara,che lo catapulta direttamente al sesto posto (a ridosso dei big della zona) della classifica. Non bastano infatti a Guido Lodi i 10 tagliandi incassati ieri per difendere la posizione appena conquistata dal neo campione d’Italia. Neppure il consueto passo in avanti di Claudia Rovani (+9) che sale a 93 può impensierire Fantantonio. All’inseguimento della quarta piazza è invece Francescantonio Carleo, che con i 14 voti in più va a 358.
Consegna di tagliandi con lettera di accompagnamento anche per Davide Rossi, capogruppo della Lega nel Centro Ovest. Per lui 23 voti e tanta stima: «È giovane, esperto, preparato, serio, faccia pulita, tutta via del Fossato è con lui - scrivono i suoi fan - Un’idea: Davide Rossi candidato sindaco del centrodestra e Franco Marenco per il centrosinistra, La città cambierebbe!». Con questi voti Rossi va a 128, respingendo l’assalto al terzo posto che arriva da Gianni Plinio, che con 33 consensi lo insegue ora a 106.
Le quote rosa della Bassa Valbisagno non accennano invece a mollare. Oriana Cipparoli, ottima terza, aggiunge 50 tagliandi alla sua classifica e va a 182, mentre la leader Carla Boccazzi fa cifra tonda e con i 10 di ieri tocca quota 1.300.
Sempre accesa la sfida nel Medio levante dove ieri è toccato al leader Fabio Orengo assestare il colpo grosso: 94 voti che lo portano a 3.405 ristabilendo il netto vantaggio su Renzo Di Prima. Prosegue poi l’ascesa di Tiziana Notarnicola, la maestrina dalla penna azzurra che si dà un bel 25 e sale a 1589 in totale. Bene anche Viviana Marchese, sesta a 395 voti grazie ai 12 incamerati ieri. Sfiora soltanto il traguardo dei mille voti Giannalberto Conte, terzo nel Centro Est: con i 20 tagliandi di ieri si «ferma» a quota 994. Rafforza invece la nona posizione Francesco Caso (+27) che si porta a 146.