Antonio Rossi «Ora anch’io a stecchetto»

Anche Antonio Rossi, campione olimpico di canoa e portabandiera dell’Italia agli ultimi Giochi di Pechino, è finito in Zona. Possibile? «Eh sì. Ne ho bisogno. L’ho provata l’anno scorso, da febbraio ad agosto. Mi avevano consigliato altri atleti, ho letto dei libri. Per le gare è necessario curare tutti i particolari, anche la dieta. E poi ormai ho 40 anni, il mio metabolismo è diventato più lento». La Zona - assicura - non è troppo faticosa: «All’inizio ho perso peso, poi mi sono stabilizzato. Mi mancava la pasta. Però ora mi sento sazio, non ho fame, Ogni tanto, poi, posso fare qualche eccezione: pasta, dolci». È anche così che si prepara a Londra 2012: «Io penso anno per anno, ora ci sono i mondiali. Londra è lontana. Però meglio prepararsi».