Antonioli saracinesca Pure Kakà sbaglia tutto

SAMPDORIA
ANTONIOLI 7.5. Preso il gol, si libera di complessi e para da campione su Sheva e Vieri.
ZENONI 6. Se ne sta nella sua trincea a difendere l’argine secondo consegna.
CASTELLINI 6. Si perde Gila, timbra la traversa e tiene duro nel finale.
PAVAN 6. Primo tempo in apnea, ripresa onorata con foga.
PISANO 6. Se c’è da sbarrare il passo a qualcuno, è utilissimo.
DIANA 6.5. Passa da una corsia all’altra con grande naturalezza senza disperdere il meglio delle sue energie.
VOLPI 6. Cede il passo e la palla ai milanisti e gioca solo a proteggere i suoi, come un vero capitano.
DALLA BONA 6.5. Preferito per la prima volta a Palombo, conferma la scelta dell’allenatore.
TONETTO 7. Mette Cafu in crisi, poi si libera in gol come un vero attaccante. dal 24 st Palombo sv
ZAULI 5. Deludente, molto deludente. Dal 13 st FLACHI 6.5. Entra lui e la Samp vince: forse è un segno del destino.
BONAZZOLI 6.5. Accetta il duello con Stam e lo vince: in giravolta firma un gioiello di gol. Dal 32 st KUTUZOV sv
All. NOVELLINO 7. All’undicesimo tentativo riuscì a battere il Milan.
MILAN
DIDA 6. Non è il portiere paratutto di un anno fa ma non gli si può fare una colpa.
CAFU 5. Non sfonda, non crossa e quando l’attaccano, soffre. dal 33 st VIERI sv. Sfiora un gran gol.
STAM 4.5. Non è il Milan che non si fida di lui, è Stam che non si fida di se stesso. Incerto e insicuro sui palloni alti e sui rilanci.
MALDINI 6. Bagna le 800 presenze con una sconfitta. È l’unico ormeggio di una difesa in balia dei flutti.
KALADZE 5. Perde un decisivo duello con Diana e ne scaturisce il 2 a 1 per la Samp.
GATTUSO 6. Lotta, corre, copre: esce per questioni tattiche. Dal 19 st SERGINHO 5. Stavolta l’amuleto non funziona.
PIRLO 5.5. Primo tempo ispirato, poi finisce la benzina e resta per strada. Dal 27 st AMBROSINI 6. Contributo di forza fisica.
SEEDORF 5. Parte piano, decolla poi stramazza a terra lasciando sguarnito il campo.
KAKÀ 5. Anche a lui non porta bene fare cifra tonda, 100 col Milan. Ma nella giungla non può risolvere sempre lui.
SHEVCHENKO 6. Quel che lui crea, Gilardino in parte consuma e in parte realizza. Nella ripresa sbatte contro Antonioli.
GILARDINO 5.5. Chissà se ricorderà più il primo gol in rossonero o il secondo mancato a porta vuota.
All. ANCELOTTI 5. I problemi in difesa non si risolvono con un atto di fede.
Arbitro BERTINI 5. Sbaglia tanto, troppo, senza incidere.